Archivi categoria: Music

CELLULA MURNAU | live at Pepita Bar | 20/11

10428612_10207802031159046_6402843960839395587_n

△ Cellula Murnau △


La propaganda armata dei “Cellula Murnau” precipita alla velocità dell’incubo verso i Carrefour abbandonati dalle festività, alligna nel cuore di liquore che nascondi a tuo padre, dove lei non tornerà ivi sta battezzando ciminiere cubitali.

N Beat djSet △

Ven 20/11 – Dalle 21.00 alle 2.00

Busto Garolfo (MI), via Ludovico Ariosto 12.

*locandina 3d by N Beat

pagina evento

Sostieni il progetto “CTRL” (control)

12140768_10207791901258005_103329432899327984_n

12063573_10207791901738017_4265767431373023950_n

CTRL è tra i FINALISTI del bando CheFare!!!

Chi vince potrà ottenere un finanziamento per realizzare il proprio progetto di innovazione culturale!

Vuoi godere di musica dal vivo a prezzi sostenibili o gratis?
Vuoi scaricare musica GRATIS e LEGALMENTE?
Vuoi guadagnare di più dalle tue produzioni musicali? ALLORA SOSTIENI CTRL!!!
Dicono che la libertà ha un prezzo, un voto però non ti costa nulla!

VOTA QUI

 

P.S. Se vuoi dare una mano, passa parola e CONDIVIDI QUESTO POST.
Con il tuo voto aiuterai la musica indipendente!!!

CTRL OFFICIAL

Il progetto
CTRL è un progetto che intende mettere a disposizione dei musicisti uno strumento condiviso per la gestione autonoma dei diritti d’autore e per l’amplificazione di circuiti distributivi e performativi di quanti scelgono di licenziare le proprie opere con licenze open. Il modello di tutela del diritto d’autore e di redistribuzione dei compensi ad esso connessi è basato in Italia su strategie di ripartizione a campione e statistiche che producono disomogeneità e di conseguenza limitano la possibilità degli artisti, in particolare di quelli meno visibili, esordienti o indipendenti, di creare e produrre. Le direttive europee in tema di diritto d’autore peraltro, hanno imposto anche all’Italia una riforma in termini di trasparenza ed inclusività.
CTRL si fonda sulla creazione di una community a cui possono aderire tutti coloro che si occupano di produrre, pubblicare, diffondere, promuovere musica (artisti, etichette, locali/venues, organizzatori di eventi, fornitori di servizi per la tutela del diritto d’autore) e che desiderano farlo mantenendo piena proprietà sui propri diritti autoriali ed editoriali. Il cuore della struttura è una piattaforma online multitasking che funziona sia come connettore della comunità del progetto, diventando luogo di scambio e confronto tra gli aderenti e il pubblico, sia come strumento di coordinamento degli eventi organizzati dalla community, mettendo a disposizione un impianto amministrativo e legale che solleva gli organizzatori dalla presentazione del borderò SIAE. Non ultimo, la piattaforma è lo strumento che permette la gestione in autonomia dei diritti d’autore rispetto alle opere prodotte sotto licenza open. CTRL svilupperà inoltre una mappatura degli spazi – locali, circoli, spazi sociali, altro – attraversati dagli artisti della community, al fine di promuovere la circuitazione delle opere e garantendo ai musicisti una maggior mobilità sul territorio nazionale e internazionale. Gli artisti avranno così la possibilità di intensificare la propria attività e confrontarsi con un pubblico sempre più ampio.
Il progetto lavora sulla promozione di collaborazioni tra etichette, artisti e locali, volta ad accrescere le possibilità distributive in ambito musicale, e sulla ricerca di modelli di gestione dei compensi derivanti dal diritto d’autore più equi rispetto a quanto attualmente in essere nel sistema italiano.
La maggior parte delle netlabel lavora infatti in modo isolato, frammentario e settoriale. Attraverso la CTRL ROOM, le realtà sono spinte a collaborare, in una logica win-win, facilitando la formazione di nuove scene musicali e favorendo nel contempo la crescita di quelle esistenti. Oltre a questo, artisti e locali associati godono di una semplificazione amministrativa e di condizioni economiche più vantaggiose rispetto all’attuale sistema, grazie agli introiti conseguinti dall’autogoverno del diritto d’autore.

Il soggetto proponente
Makemusicfree è una comunità di artisti, NetLabel ed operatori del settore musicale che si è costruita negli ultimi 18 mesi a partire dalla necessità, diffusa nel settore, di aggregarsi e condividere le proprie esperienze, ponendosi degli obiettivi di sviluppo comuni a livello produttivo e di strategia per fronteggiare la scadenza della Direttiva Barnier sulla gestione collettiva dei diritti d’autore. Allo stato attuale il progetto è supportata da una rete di 22 etichette e 3 webradio, disclocate su tutto il territorio nazionale, da 4 netlabel europee e da diversi professionisti attivi nel campo delle CC.

Nate Hall live at Twiggy | Varese | 8 Ottobre

12076288_10206680197195857_685582108_o

“Nella pastorale psichedelia degli U.S. Christmas, il gruppo del North Carolina che ci ha deliziati con le sue uscite per Neurot, la traccia Americana è stata sempre una costante, ma nulla poteva prepararci al sontuoso debutto in solo del loro leader, il cantante e chitarrista Nate Hall. Uno di quei dischi che non passa certo inosservato, potendo contare sull’originalità della sua scrittura e sulla profondità dei temi trattati. ‘A Great River’ è sin dal titolo motivo di congiunzione astrale, dove l’elemento natura non è mai piegato all’incedere del rumore urbano. Un nuovo umanesimo, del resto prerogativa dell’etichetta californiana, che già nei lavori in solo dei due Neurosis Scott Kelly e Steve Von Till aveva ampiamente testato il terreno.

E’ una musica folk viscerale, sofferta, mistica. Credibile in una sola parola. Nate Hall si cala con decisione nei panni del menestrello oscuro, regalandoci 8 brani autografi, un traditional – ‘When The Stars Begin To Fall’ – ed una meravigliosa ripresa di ‘Kathleen’ a firma Townes Van Zandt (non a caso autore riscoperto da un altro frequentatore della dark side come Scott ‘Wino’ Weinrich). Sembra palese l’influenza di Bob Dylan, anche se supportata da una struttura più coriacea, l’altro nome da citare potrebbe essere quello di David Eugene Edwards, lo spiritato leader di Wovenhand e 16 Horsepower. Un disco sentito ‘A Great River’, che si stacca dalle sortite heavy e lisergiche del gruppo madre per valicare inedite zone d’ombra. Un trionfo annunciato.”

EVENTO UFFICIALE

Thunder In Paradize | a new radio station of Black Music & More

QUESTA SERA ALLE 9.00pm INIZIA LA NUOVA TRASMISSIONE “THUNDER IN PARADIZE” CON LA PUNTATA 0.
IN DIRETTA DA QUESTO LINK.
SI PARLERA’ DI BLACK MUSIC, HIP HOP, RAP E DI TUTTO CIO’ CHE VEDREMO NELLA STAGIONE.

tip
*grafica by nbeat.

INFORMAZIONI SU NUOVE USCITE, RACCONTI E ANEDDOTI SUI PIU’ GRANDI CLASSICI, INTERVISTE, EVENTI DA NON PERDERE E ALTRO.

QUI LA PAGINA UFFICIALE.

BLACK BEAT MOVEMENT PICNIC

10 ore di musica
20 artisti
3 spazi picnic
2 palchi
1 obbiettivo

The Black Beat Movement e Castelletto Music Garden
ti invitano al primo Black Beat Movement Picnic!

11390107_1586199831646827_5057134547890171264_n

“Uno spazio live e uno spazio djset dove si alterneranno venti artisti uniti da uno scopo comune, quello di raccogliere fondi per la produzione del nuovo disco dei Black Beat Movement!
Crediamo nella musica e nell’arte come generatori di spazi sociali e momenti di condivisione collettiva. E’ proprio seguendo questa convinzione che vogliamo far nascere il nostro nuovo disco. Infatti tutto il ricavato della giornata sarà completamente destinato alla produzione del disco.”

-EVENTO UFFICIALE-

Observe: Nate Mack of MACK GUITARS

OBSERVE MACK GUITARS

1

HNSL: Introduce your activity and how it turned out to this point. Why someone should get a Mack guitar?

Nate Mack:My name is Nate Mack, I’m 38 years old and I am a Luthier and Custom Guitar builder. I have been working with wood since I could hold a tool. I slowly moved up the chain in the construction industry until I became a master finish carpenter, then I had a chance to go to Atlanta Guitarworks School of Lutherie in 2009 and I have been building guitars and repairing them ever since. I also have been modding guitars in my spare time since I was 19, and did 2 full assemblies. But I didn’t build one from blocks of wood until I went to school for it. Someone should get one of my guitars if they see my style and shape designs and like them. Plus I like to use woods you wouldn’t normally find in production guitars from bigger name companies. I pretty much build one off designs for people. One of a kind guitars.

Ciao Nate, parlaci della tua attività e di come è arrivata a questo punto. Perché qualcuno dovrebbe comprarsi “una Mack” ?
Mi chiamo Nate Mack, ho 38 anni, sono un liutaio e costruisco chitarre custom. Ho lavorato il legno fin da quando sono stato in grado di tenere in mano un attrezzo. Nel corso degli anni ho fatto lentamente carriera nel mondo della carpenteria fino a diventare mastro falegname nella finitura, quando qualche anno fa si è presentata la possibilità di frequentare l’Alta Scuola di Liuteria ad Atlanta (Atlanta Guitarworks School of Lutherie) e da allora costruisco e riparo strumenti. Quando avevo 19 anni modificavo chitarre nel mio tempo libero e già avevo lavorato a due assemblaggi completi. Ma è stato con la scuola ad Atlanta che ho cominciato a costruire le mie, a partire dai blocchi di legno grezzo. Perché acquistare una delle mie chitarre? Innanzitutto chi è interessato dovrebbe dare un’occhiata al mio stile e ai design che propongo, in più mi piace usare legni che normalmente non si trovano Continua la lettura di Observe: Nate Mack of MACK GUITARS

Dälek | live @ El Pueblo | 15 Maggio

Dalek

Venerdì 15 Maggio 2015
dalle h. 22:00
“FINALMENTE A MILANO!!!”
” Dälek “

Qui due dei nostri pezzi preferiti:

opening live VOLTUS
after show resident LIBONI

INGRESSO CON TESSERA ARCI
+ sottoscrizione all’ingresso (8 €)

COME ARRIVARE:

METROPOLITANA:
scendere alla fermata Molino Dorino della linea MM1, attraversare la S.S. del Sempione all’altezza del distributore ENI, imboccare Via Piave (strada che fiancheggia il distributore ENI) e procedere dritto per circa 500mt fino al civico 37.

IN MACCHINA DA MILANO:
procedere lungo la S.S. del Sempione in direzione Pero fino a trovarsi sulla dx il distributore ENI, poi svoltare alla prima via a dx subito dopo il distributore (Via Piave) e proseguire dritto per circa 500mt fino a trovare sulla sinistra il civico 37.

IN MACCHINA DA PERO – PAESI DEL SEMPIONE:
procedere lungo la S.S. del Sempione in direzione Milano fino alla fine di Pero, alla rotonda che precede la fermata di Molino Dorino (sulla dx) e il distributore ENI (sulla sx) svoltare a sx imboccando via Piave e procedere dritto fino al civico 37.

Circolo Arci El Pueblo
Via Piave, 37
20016 Pero (MI)
EL PUEBLO
www.circoloelpueblo.com

cover photo by Loïc Salmon via Dälek fb.

GARUM BLU | Inaugurazione

garumblu

Garum Blu è il frutto di una sperimentazione della durata di un mese nella camera oscura di SpazioAnteprima.
Cinque persone, provenienti da percorsi artistici differenti, decidono di ritrarsi a vicenda, utilizzando la tecnica della cianotipia, ossia un antico metodo di stampa fotografica caratterizzata dal tipico colore blu di prussia.”

La mostra sarà visitabile fino al 19/04.

DETTAGLI